Home Ambiente Ottaviano, ancora motori nel Parco

Ottaviano, ancora motori nel Parco

487
Moto nel PNV (foto di C.Teodonno)

Ancora motori nel Parco Nazionale del Vesuvio, dopo la discussa e discutibile gara automobilistica dello scorso 29 settembre, c’è chi ritiene lecito scorrazzare anche per i sentieri del Parco con grave rischio per gli escursionisti.

Ancora una volta nel Parco Nazionale e ancora una volta ad Ottaviano; pare che ormai il PNV non sia più un’area protetta ma un luogo di svago per chiunque abbia voglia dare sfogo al suo motore e questo in beffa ad ogni regolamento e ad ogni regola del buon senso.

Solo sedici giorni fa veniva segnalata l’incongruenza di una gara automobilistica in area parco ed ecco che c’è subito chi coglie la palla al balzo ed approfitta per mettere le ruote là dove non è lecito e non è permesso, quasi come se non avessero già abbastanza spazio giù a valle.

In verità, il transito delle moto nel parco, per quanto non autorizzato c’è sempre stato e non sono mancate segnalazioni a mezzo stampa e ai Carabinieri Forestali da parte di chi vive civilmente l’area protetta ma pare che costoro, ben bardati, non riconoscibili e senza targa, godano di una particolare immunità all’ombra del Vesuvio e che ogni fine settimana salgano con le loro moto da cross lungo alcuni sentieri vesuviani ed entrando in particolar modo dal facile accesso di Ottaviano.

Inutile dirvi il pericolo e gli incidenti, spesso sfiorati per poco, quando questi centauri della domenica incrociano i tanti gruppi di escursionisti, ciclisti o chi pratica turismo equestre, in quest’ultimo caso spaventando anche i cavalli e rendendo la situazione ancor più critica. Come al solito si aspetterà l’irreparabile per scoprire quest’anomalia e cascare dalle nuvole davanti al latte già versato.