Home Ambiente Torre del Greco, ancora roghi nelle pinete

Torre del Greco, ancora roghi nelle pinete

288
Il rogo di via Montagnelle 2 e l’intervento dei VVF (foto di S.Somma)

Continuano scarichi e roghi nelle pinete della Città del corallo. Stavolta l’eco-reato corre sul filo del web!

La terra dei fuochi vesuviana esiste ed esisterà ancora finché si continuerà a negarla. Per annientarla e ridurre il suo carico di veleni bisogna sapere che esiste e perché esiste.

Fin quando non ci si renderà conto che il problema delle discariche non è soltanto un problema di malcostume o di scesa dei barbari dal Nord, ma di un problema intrinseco ad un economia sommersa che produce e smaltisce irregolarmente lo scarto delle proprie attività a nero, saremo costretti ad essere vittime e testimoni dello scempio della Terra dei fuochi vesuviana.

Ancora una volta Torre del Greco dimostra di essere la punta dell’iceberg di questo problema, ancora una volta ci troviamo nell’area del Parco Nazionale del Vesuvio ed ancora una volta ci troviamo davanti all’insipienza delle amministrazioni pubbliche e dell’atroce ignoranza di qualche privato.

La cronaca ci porta all’ennesimo rogo di rifiuti in via Montagnelle 2, viuzza che prende il nome dai conetti vulcanici del 1760; il fuoco è divampato nel tardo pomeriggio di oggi ma questo grave fatto ha un preambolo inquietante ed è quello scaturito dalla diffusione sui “social” delle foto dell’ennesimo scarico di rifiuti proprio lungo l’angusto stradello asfaltato che nasce ortogonalmente da via Montagnelle (1) e sfuma in quella che una volta era una rigogliosa pineta. Il primo a dare l’allarme è Massimo Ginelli, biker e attivista della Rete Difesa Vesuvio ma, non appena pubblicate le foto, qualcuno sale sul luogo del misfatto per completare l’opera dando fuoco al mobilio e al resto del rifiuto ingombrante scaricato in precedenza. Un altro attivista delle Rete, Andrea Ascione, segnala l’incendio ed invia le prime immagini dell’incendio. A sua volta, Silvano Somma, della Rete anche lui, guida i vigili del fuoco sul posto per affrontare le fiamme e per evitare che queste si propaghino nell’arida pineta o che intacchino le viti sull’altro versante della strada.

Il rogo di via Montagnelle (video di A.Ascione)

Secondo gli attivisti della Rete, oltre l’inciviltà degli autori materiali, quest’ultimo eco-reato scaturisce anche dall’ordinanza del sindaco di Torre del Greco che vieta il conferimento degli ingombranti presso le isole ecologiche e di un sistema di video sorveglianza, oltre che insufficiente, anche inefficiente.

La situazione delle micro-discariche vesuviane, come già segnalato nei mesi scorsi dalla Rete Difesa Vesuvio con un esposto alle autorità competenti, è una problematica diffusa in tutti i comuni del Parco Nazionale con picchi a Boscotracase in via Argano e ad Ercolano dove tra la frazione di San Vito e le Lave Novelle regna lo scarico selvaggio.