Home Attualità WWF e LIPU, vasta azione antibracconaggio tra Napoletano e Casertano

WWF e LIPU, vasta azione antibracconaggio tra Napoletano e Casertano

150
Materiale sequestrato (foto di repertorio fornita dal WWF)

Intervento del WWF (Fondo Nazionale per la Natura) e della LIPU (Lega Italiana Protezione Uccelli) sulla vasta operazione antibracconaggio condotta dai Carabinieri Forestali e dalle Guardie Giurate della LIPU e del WWF.
In tre giorni di intenso lavoro nel casertano e nel napoletano sono stati denunciati ben 11 bracconieri, di cui 10 intenti a cacciare ai margini delle “vasche” con l’ausilio richiami elettroacustici vietati abbattendo anche animali particolarmente protetti, fra cui alcuni pivieri dorati. Uno di loro è stato denunciato anche per possesso di arma modificata. Un uomo è stato denunciato perché trovato in possesso di ben 49 cardellini, 2 lucherini, 2 tartarughe terrestri di Hermann e reti da uccellagione.

“È sconcertante che ancora oggi il bracconaggio sia così spietato – tuonano dalla LIPU e dal WWF – sono ancora troppi i cacciatori che puntano dolosamente il mirino contro animali particolarmente protetti. E’ giunta l’ora – concludono gli ambientalisti – che anche le associazioni venatorie prendano le dovute distanze contro i criminali che si nascondono fra le loro fila”.

COMUNICATO STAMPA