Home Cultura Torre Del Greco: si aprono spiragli per Villa Sora?

Torre Del Greco: si aprono spiragli per Villa Sora?

230

Dopo il reportage di Vesuvio News (link), le telecamere di Buongiorno Regione hanno fatto tappa al “glorioso e grandioso” sito archeologico di Villa Sora a Torre Del Greco.

Un gruppo di cittadini, evidentemente non appagati dal nostro pur sostanzioso servizio, si è rivolto alla rubrica di segnalazioni “Ditelo al TGR” per sapere a che punto sono gli scavi della villa romana marittima.

Sembrerebbero esserci delle novità.

“Stiamo pensando a un progetto più ampio di acquisizione dei terreni al fine di completare lo scavo” ha dichiarato la dott.ssa Luana Toniolo, funzionaria del Parco Archeologico di Pompei: di Villa Sora, infatti, è attualmente visibile una porzione, mentre la rimanente parte – parzialmente indagata nel ‘700 – è ancora tutta da esplorare.

Tempi certi non ce ne sono, ma dell’acquisto di un fondo retrostante il cantiere se ne starebbe occupando l’Ufficio Tutela di Pompei.

Un sito archeologico attualmente “fermo”, nel senso delle visite: “una questione di finanziamenti”, secondo l’archeologa Antonella Coralini, responsabile dello scavo per conto dell’Università di Bologna, che spera in un’attenzione maggiore verso il complesso.

La volontà di finanziare gli scavi sembrerebbe esserci, almeno a parole, procedendo con i fondi ordinari del Parco Archeologico di Pompei: non è dato sapere in quale misura, ma pare che d’accordo con il Comune di Torre Del Greco si intenda realizzare un accesso migliore al sito, attualmente raggiungibile a fatica.

Opportuno sarebbe anche intervenire sulle 350 cassette di affreschi in frammenti che attendono il paziente lavoro di archeologi e restauratori, per restituire al pubblico pareti dalla ricca decorazione policroma come quelle ancora in parte visibili nel sito.

“In questi anni le risorse per l’area di Villa Sora non sono state spese: è importante che quindi vanno riposizionati i fondi anche su questo sito. Quindi c’è tutta intenzione del Governo di spendere risorse per la logica di distretto dell’area” ha dichiarato Luigi Gallo del MoVimento 5 Stelle, presidente della Commissione Cultura della Camera dei Deputati.

Insomma, la speranza è che si passi finalmente dalle chiacchiere ai fatti e che si intervenga concretamente sui cosiddetti siti archeologici minori: per quanto riguarda Villa Sora, ad attivarsi dovrebbe essere anche il Comune di Torre Del Greco, affinchè l’antico complesso residenziale diventi parte integrante della proposta culturale cittadina.