Home Ambiente S. Antimo, operazione antibracconaggio della LIPU

S. Antimo, operazione antibracconaggio della LIPU

91
Gabbie con i cardellini sequestrati (foto fonte LIPU)

A Sant’Antimo (NA) deteneva 9 cardellini, catturati e rinchiusi nelle gabbie, denunciato.

Domenica scorsa, i Carabinieri Forestali della Stazione di Napoli e le Guardie Zoofile e Venatorie della LIPU, coordinate dal Cav. Giuseppe Salzano, hanno identificato e denunciato un uomo che possedeva 9 cardellini in violazione alla L. n 157 del 1992. Gli uccelli, tutti in buona salute sono stati immediatamente liberati.

Fa presente la LIPU, per non alimentare il bracconaggio e la distruzione del patrimonio faunistico, il Nucleo Provinciale di Napoli delle Guardie venatorie e zoofile invita la cittadinanza a non acquistare mai cardellini od altri uccelli selvatici e, anzi, rivolge un appello affinché vengano prontamente segnalati casi di vendita o detenzione di uccelli protetti alle forze dell’Ordine o direttamente alla LIPU.

“Grazie ai nuovi strumenti che la tecnologia offre – dichiara l’Avv. Fabio Procaccini, Delegato della LIPU di Napoli – diviene sempre più facile controllare il territorio e identificare le aree dove si consumano gli illeciti contro gli animali e l’ambiente. La sinergia operativa con i Carabinieri Forestali – conclude Procaccini – sta portando a risultati nuovi e di alto spessore”.

COMUNICATO STAMPA