Home Cultura Musica Club Partenopeo, Luchè in concerto

Club Partenopeo, Luchè in concerto

53

Venerdì 21 giugno in via Coroglio la musica dal vivo con il gruppo Festival

Venerdì 21 giugno il rapper Luchè salirà sul palco del Club Partenopeo (via Coroglio, 144). Un appuntamento, organizzato dal gruppo Festival, che arriva pochi giorni dopo la riedizione del suo secondo album “Potere” che conterrà “Stamm Fort” in collaborazione con Sfera Ebbasta, “Parliamo” prodotta da Charlie Charles, Burn, “Non abbiamo età” remixata da Max Brigante ed una nuova strofa di Tony Effe in “10 anni fa” con Coco. Intanto è al lavoro per il suo primo libro che avrà come titolo “Il giorno dopo”. Open show dalle 23 con Dus poi la crew composta da Ask,Goldie e Sunny.

Sabato, invece, spazio alla disco a tema storico, a cura del gruppo Discopolis, per una stagione estiva che ripercorrerà le varie ere, dalla preistoria fino ai millenials e al futuro.

CLUB PARTENOPEO. È uno dei locali più frequentati durante le estati napoletane. Di giorno grazie al solarium con splendida vista sul golfo di Pozzuoli, di notte con eventi live e dj set. Dotato anche di un ristorante è anche luogo ideale per le proprie feste e cerimonie. Per prenotazioni e maggiori informazioni chiamare al 0815704407.

BREVE BIO LUCHÈ. Ex componente dei Co’Sang, l’artista napoletano, al secolo Luca Imprudente, ha al suo attivo quattroalbum da solista e vanta collaborazioni con artisti come EmisKilla, Clementino, Gué Pequeno e Baby K. Conta oltre 100 milioni di visualizzazioni su YouTube. È definito uno degli emergenti nel panorama dalla musica italiana.

FESTIVAL. Nato nel 2015 da una costola del progetto Reggaevolution ha portato negli anni artisti internazionali come Maluma e Ozuna. Festival fa del suo format di svago e ditendenza il suo punto di forza per il divertimento dei giovani della città di Napoli.

DISCOPOLIS. Il gruppo propone un format che punta al divertimento, al glamour e alla moda. Ogni settimana una “macchina del tempo” farà rivivere i vari momenti della storia:dalla preistoria al medioevo passando per i balli della corte di Francia fino ai moti rivoluzionari della swinning London degli anni ’60. Si toccheranno anche i fenomeni più recenti come i milliennials e si viaggerà nel futuro. Sabato all’insegna della buona musica con balli sfrenati e grande divertimento.