Ritornano i venerdì di Ercolano, un percorso artistico culinario nel cibo dell’antica cittadina sepolta dal Vesuvio

Panorama degli scavi al tramonto

Il 21 luglio ritorneranno “i venerdì di Ercolano” l’appuntamento estivo con le visite serali al parco archeologico di Ercolano. Il tema di quest’anno sarà il cibo  e l’alimentazione, raccontati con performance teatrali, ed una suggestiva illuminazione notturna.

Un anno dopo avervi raccontato la visita al suo antico teatro torniamo ad Ercolano, su invito della dottoressa Daniela Leone dell’ufficio stampa del Parco archeologico di Ercolano, in occasione dell’anteprima del percorso riservato alla stampa che si è tenuta ieri sera con la guida d’eccezione di Francesco Siranno, direttore del parco archeologico di Ercolano, il quale ha egregiamente guidato il gruppo lungo il suggestivo percorso di visita.

Il direttore Francesco Siranno, tra Luigi Luciani e Vincenzo Cirillo

Dopo i rituali saluti di benvenuto ed illustrazione del progetto ai quali sono intervenuti anche  Luigi Luciani, vicesindaco del comune di Ercolano,  e Vincenzo Cirillo assessore  alla promozione culturale  della Città Metropolitana, Il percorso ha preso avvio attraverso il tunnel Martusciello, scavato nel dura roccia, residuo di quel flusso fangoso ad alta temperatura che seppellì l’antica Ercolano nel 79,  che conduce direttamente li dove un tempo c’era la spiaggia che oggi è quasi recuperata, almeno nella sua veste ideale, dopo i lavori di prosciugamento dell’acquitrino visibile fino a pochi mesi fa.

Il percorso di visita si è svolto  poi attraverso  l’area sacra con il santuario di Venere, la Casa dei Cervi, il V cardo con sosta alla grande taberna e al PIstrinum  (forno) di Sextus Patulcius Felix, il decumano massimo, la casa di Nettuno e Anfitrite, la Casa Sannitica e la Casa dei due atri.

Il decumano Mssimo

In ognuno di questi luoghi gli artisti  di Teatri 35 hanno accolto i visitatori con performance teatrali relative agli usi e consuetudini riguardo al cibo e all’alimentazione nell’antica Ercolano, facendoci conoscere i gusti culinari di Cicerone, le disavventure del fornaio, le storie d’amore e i rituali legati all’alimentazione.

Un viaggio all’indietro del tempo nell’antica Herculaneum che non mancherà di suscitare suggestioni ed emozioni nei visitatori che parteciperanno a una delle sei le aperture serali previste, a partire dal 21 luglio fino al 25 agosto.

i mosaici della casa di Nettuno e Anfitrite
veduta degli scavi con la suggestiva illunminazione

Per informazioni più specifiche sulle modalità di visita e prenotazioni consultare il seguente link

https://ercolano.beniculturali.it/ripartono-i-venerdi-di-ercolano-con-il-sito-vestito-di-luce-e-performances-teatralidal-21-luglio-i-percorsi-serali-del-parco-archeologico/